Betti M.

Conversio Bogoariorum et Carantanorum

Sec. IX

Per la ricostruzione della cristianizzazione degli slavi dell’Europa centrale una fonte fondamentale è la cosiddetta Conversio Bagoariorum et Carantanorum. Composta probabilmente intorno all’870 da un membro della curia dell’arcivescovo di Salisburgo, il racconto ripercorre la storica attività missionaria delle Chiese bavaresi con il chiaro proponimento di avvalorare le pretese giurisdizionali sui nuovi territori ecclesiastici che si estendevano a oriente del limes carolingio. 

Bibliografia: H. Wolfram (a cura di), Conversio Bagoariorum et Carantanorum: Das Weissbuch der Salzburger Kirche über die erfolgreiche Mission in Karantanien und Pannonien, Köln-Weimar-Wien 1979.


Di: Betti M.
Copyright dell'autore